The good sense will be enough?

in hive-110490 •  6 months ago 

image.png

image.png


This phase 2 in Italy was highly anticipated.
How it would have gone, how it would have been, how we would have reacted, how the controllers, the transports, the companies, the children, the mothers would have reacted.
A thousand questions in short.
Given that it is new territory, unexplored and therefore there is no answer, it is important to go there with lead feet.
Incorrect behaviour from this point of view will have negative effects only in 15/20 days.
It will therefore be important to see how we will be in about 2 weeks.
Yesterday, today and in the coming days we will have positive indicators.
Without proper tracking it will be difficult to contain, as almost all the scientists in chorus have said.
Common sense will therefore be crucial at this stage.
The Italians have demonstrated a great deal in the previous two months.
Now that they will be given more freedom, how will they behave?

In my small way I have a statistical sample that could perhaps give an adequate answer.

Outdoor motor and sporting activity has finally been allowed.
After 2 months, almost 3, of inactivity, for many people 4 May was a crucial date to resume physical activity.
Even just a walk or bike ride, or a run of a few kilometers would have seemed like running the marathon at the next Olympics.

If you had tried to take a ride on the famous Martesana in and around Milan yesterday, you would probably have had a good example of the common sense of the Italians, or at least the Lombards.

You would have seen whole families walking, numerous groups of 5,10,20 people.
You would have seen almost everyone with a mask, but not many with the mask properly worn. No one with gloves on.

At one point I decided to literally count everyone I met. Whether they were "masked" or not.
On the one hand those with a mask on, on the other hand those without or with an accessory mask on the wrist or neck.
Result:

96 out of 191 were not wearing masks.

51% of the runners did not have a mask.
Considering that the spacing was never, never insured, I don't think it takes a genius to understand that in certain places common sense is not enough, it doesn't hold up.

So what do we do?
What would you do?
Would you close places like Martesana?
Would you apply more controls?
I don't think common sense will get us far if these are the results of the first day of "freedom".
After all the sacrifices and all the deaths we saw, we expected some more reassuring messages from the citizens.
Don't you think?


Era molto attesa questa fase 2 in Italia.
Come sarebbe andata, come sarebbe stata, come avremmo reagito noi, come avrebbero reagito i controllori, i trasporti, le aziende, i bambini, le mamme.
Mille domande insomma.
Premesso che è un territorio nuovo, inesplorato e che dunque una risposta non esiste, è importante andarci coi piedi di piombo.
Comportamenti errati da questo punto di vista decreteranno eventuali effetti negativi solo fra 15/20 giorni.
Sarà dunque importante vedere come saremo messi fra 2 settimane circa.
Ieri, oggi e nei prossimi giorni avremo indicatori tutto sommato positivi.
Senza adeguato tracciamento sarà difficile contenere, lo hanno detto quasi tutti gli scienziati in coro.
Il buon senso sarà dunque fondamentale in questa fase.
Gli italiani ne hanno dimostrato tantissimo nei 2 mesi precedenti.
Adesso che gli sarà concessa maggiore libertà, come si comporteranno?

Nel mio piccolo ho un campione statistico che forse potrebbe dare un'adeguata risposta.

L'attività motoria e sportiva all'aperto è finalmente stata consentita.
Dopo 2 mesi, quasi 3, di inattività, per molti il 4 maggio era data fondamentale per riprendere l'attività fisica.
Anche solo una passeggiata a piedi o in bici, o una corsa di qualche chilometro sarebbero sembrate come correre la maratona alle prossime olimpiadi.

Se ieri aveste provato a farvi un giro sulla famosa Martesana a Milano e dintorni, avreste probabilmente avuto un bell'esempio relativo al buon senso degli italiani, o quanto meno dei lombardi.

Avreste visto famiglie intere a passeggiare, numerosi assembramenti di 5,10,20 persone.
Avreste visto quasi tutti con la mascherina ma non tantissimi con la mascherina adeguatamente indossata. Nessuno coi guanti.

Ad un certo punto ho deciso di contare letteralmente tutti quelli che incontrassi. Fossero "mascherati" o meno.
Da una parte quelli con mascherina indossata, dall'altra quelli senza o con mascherina accessoria al polso o sul collo.
Risultato:

96 su 191 non indossavano la mascherina.

il 51% dei "runner" non aveva la mascherina.
Considerando che il distanziamento non era mai, mai assicurato, credo che non ci voglia un genio per capire che in determinati luoghi il buon senso non basta, non regge.

Quindi che fare?
Voi che fareste?
Chiudereste luoghi come la Martesana?
Applichereste più controlli?
Non credo che il buon senso ci porti lontano se questi sono i risultati della prima giornata di "libertà".
Dopo tutti i sacrifici e tutti i morti che abbiamo visto, ci si aspettava qualche messaggio più rassicurante dai cittadini.
Non credete?

image.png

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!