Lockdown suicide

in hive-146620 •  last month 


Lockdown suicide

Image by Alexas_Fotos from Pixabay

Due giorni fa è successo un episodio che mi ha molto colpito.
Un mio compaesano, ipovedente, pensionato si è sparato un colpo in testa.
É morto così, si è suicidato semplicemente sedendosi su una sedia e sparandosi alla testa.
Non ha lasciato nessun biglietto, nessuna spiegazione.
Lo incontravamo spesso al bar, in giro per il paese, una persona intelligente, istruita, che però non ha mai lavorato in vita sua, attualmente era pensionato per invalidità.
Da quanto sentito in giro pare proprio che fosse stufo della vita a causa delle restrizioni dovute al lockdown per il COVID-19.
La sua vita era una vita di relazione al cui centro c'erano i due bar del piccolo paese dove abitiamo, entrambi chiusi ormai da tre mesi, e dalle chiaccherate fatte in strada con amici e conoscenti.
Tutto questo, ovviamente, non c'era più.
Dobbiamo mettere in quota COVID-19 anche la sua morte?
Non ne sono sicuro, però il suo commento riguardo al fatto che una vita così, senza rapporti interpersonali, non valesse la pena di essere vissuta, non posso giudicarla, perché io comunque ho avuto sempre qualcuno vicino, non so effettivamente come possano essere tre mesi vissuti sostanzialmente in assoluta solitudine.

Voi cosa pensate del lockdown, della solitudine e di un gesto così estremo?


Versione aggiornata ad oggi della tabella di comparazione tra il tasso di vaccinazione anti-influenzale e la mortalità da COVID-19.

I dati di questa mattina li trovate qui.

Two days ago an episode happened that struck me greatly.
One of my fellow countrymen, visually impaired, retired, shot himself in the head.
He died like this, he committed suicide simply by sitting on a chair and shooting himself in the head.
He didn't leave any tickets, no explanations.
We often met him at the bar, around the country, an intelligent, educated person, who has never worked in his life, was currently retired for disability.
From what has been heard around it seems that he was tired of life because of the restrictions due to the lockdown for COVID-19.
His life was a relationship life at the center of which were the two bars in the small town where we live, both of which have been closed for three months now, and from street chats with friends and acquaintances.
All this, of course, was gone.
Do we have to put COVID-19 on his death too?
I'm not sure, but his comment about the fact that a life like this, without interpersonal relationships, was not worth living, I can't judge it, and because I have always had someone close to me, I don't really know how it can be three months lived substantially in absolute solitude.

What do you think of lockdown, loneliness and such an extreme gesture?


Updated version to date of the comparison table between the flu vaccination and mortality rate from COVID-19.

You can find the data for this morning here.

Authors get paid when people like you upvote their post.
If you enjoyed what you read here, create your account today and start earning FREE STEEM!
Sort Order:  

Link all'articolo sulla Pagina Facebook di Hive Italia